Intervista a Max Pezzali [VIDEO]

Max Pezzali, faccia omg!

Il12 giugno esce Hanno ucciso l'uomo ragno 2012, la versione rap dell'album degli 883 che ha cambiato gli anni Novanta.

È un Max Pezzali in gran forma quello che accoglie omg! in un caldo pomeriggio di giugno. Sono passati 20 anni dal suo debutto dirompente con gli 883 e il suo cantante pavese festeggia con una versione 2.0 di Hanno ucciso l'Uomo Ragno, in uscita il 12 giugno. A interpretare con lui le canzoni di quell'album entrato subito nel mito ci sono rapper più o meno giovani della scena italiana, dal decano J Ax a Emis Killa, dai Club Dogo a Ensi, passando per altri che 20 anni fa vedevano i loro genitori mettere la cassetta degli 883 nell'autoradio.

Su omg! Intervista a Francesca Michielin

E in questo bagno di rime Max sguazza con il sorriso aperto di sempre, anche perché in questi vent'anni volati in un soffio è passato dall'etichetta di “cazzaro” a quella di interprete della sua generazione e di quelle subito successive.

Quelle per cui il mito dell'Italia da bere anni Ottanta non aveva nessun valore, perché la vita in provincia insegnava altro. E dopo l'infelice passaggio a Sanremo l'anno scorso quello che Max chiama “il ritorno alla vita reale dopo gli zombie” è segnato anche da un altro evento: la partecipazione di Mauro Repetto (l' “altro” degli 883, sparito poco dopo il Festivalbar vinto nel 1993) al nuovo video dell'Uomo Ragno. Nulla si crea e nulla si distrugge. Tantomeno i supereroi.

E adesso le domande omg!