Daniel Radcliffe e la passione per i remake anni ’80

(KIKA) - LOS ANGELES - Allontanarsi da un ruolo, per un attore, è estremamente difficile e complicato. Daniel Radcliffe, che non vuole essere identificato per tutta la vita con il maghetto Harry Potter, ha perciò cercato di diversificare.

Daniel Radcliffe

Nella sua carriera si è dato al teatro impegnato, con Equus, e anche al cinema horror, con The Woman in Black. Due ruoli drammatici, come drammatico era il ruolo in Harry Potter. Ma a questo punto Daniel vorrebbe provare a far ridere, e non più piangere, i telespettatori. Ecco perciò che il giovane attore inglese sogna dei ruoli comici.

"Se si facesse un remake di Ritorno al Futuro, farei di tutto per avere la parte. Mi ci vedo proprio nei panni di Michael J. Fox in quel film, sempre di corsa, sempre attivo. Un ruolo dinamico. Fa proprio per me". Dalla bacchetta magica alle Nike, dalla Nimbus 2000 allo skateboard senza passare dal Via!.

Ma nei sogni professionali di Radcliffe c'è un altro capolavoro del genere giovanilistico-disimpegnato: Risky Business, che lanciò nel 1983 Tom Cruise.

Ecco, colpisce che entrambi i film siano due blockbuster degli anni '80: più un Ritorno al futuro, un ritorno al passato. Daniel, ma qualcosa di più attuale, no?

Daniel Radcliffe