Demi Lovato, alcol e droga dai pierre delle discoteche

(KIKA) - LOS ANGELES - Demi Lovato è tornata a pieno ritmo a lavorare nel mondo dello spettacolo dopo il ricovero in rehab dovuto soprattutto ai suoi disordini alimentari.

Demi Lovato

L'attrice e cantante di casa Disney ha accettato di parlare dei suoi problemi di bulimia, dovuti alla pressione dello showbiz per essere sempre più magra, e lo ha fatto soprattutto per aiutare tante adolescenti che hanno lo stesso  problema. Ora, con molta reticenza, parla anche della sua dipendenza dalla droga, rivelando un particolare inquietante.

"I pierre di ristoranti e discoteche mi offrivano droga e alcolici, in modo che io tornassi nei loro locali e fossi vista e fotografata lì. Credevo che fossero miei amici, ma hanno solo approfittato di me". La presenza di Demi in un certo locale ne aumentava la popolarità e il successo, attirando nuovi clienti: la star di Camp Rock diventava dunque una testimonial permanente e soprattutto inconsapevole.

Sui motivi per cui una ragazza che sembra aver tutto dalla vita si rifugi negli stupefacenti e negli alcolici si possono fare tante illazioni, ma Demi dà la colpa alla depressione causata dalla solitudine: "Canti di fronte a 20.000 persone, poi rientri in albergo e lì… sei sola con te stessa. Io sono crollata e ho cercato un modo per non sentirmi sola, per 'tenermi su'.

Non è tutto oro quel che luccica e la vita delle star, soprattutto di molte star che hanno conosciuto molto presto la popolarità, si rivela molto meno dorata di quanto si pensi.

Demi Lovato