• Giorgia festeggia 20 anni di carriera – 20 anni fa cantava E Poi a Sanremo

    Clicca per aprire i contenuti in una nuova finestra.

    Giorgia festeggia 20 anni di carriera - 20 anni fa cantava E Poi a SanremoEsattamente 20 anni fa sul palco dell'Ariston saliva per la prima volta una giovane cantante romana, tale Giorgia Todrani, a sorpresa arrivata settima tra le nuove proposte. E poi il brano cantato, inspiegabilmente snobbato in quel Festival di Sanremo per poi volare in radio e nelle classifiche di vendite. Quell'anno, era il 1994, si affacciava sul mercato discografico nazionale un talento che ha poi raccolto successi per due decenni.

    - Senza Paura – ecco la cover del nuovo album di Giorgia

    Giorgia, per l'appunto, che ha voluto celebrare questa 'storica' settimana pubblicando sulla propria pagina Facebook un'immagine ricordo estratta dalla copertina del disco di debutto, pubblicato ovviamente nel 1994.

    "Questa è la versione sorridente e rigirata della copertina del mio primo disco, 1994. Grazie per avermi sostenuto in tutto questo tempo ed aver trasformato insieme i nostri visi condiviso alcuni sogni e sperato sempre in giorni migliori!E grazie per avermi accolto di nuovo, o

    Continua »di Giorgia festeggia 20 anni di carriera – 20 anni fa cantava E Poi a Sanremo
  • Stromae, è suo l’album più venduto su iTunes

     

     

    Sono bastate due esibizioni per catapultare Stromae in cima alla classifica di vendita di iTunes. Racine Carrée, il secondo album del 28enne di Bruxelles, è il disco più scaricato dal negozio digitale della Apple, seguito a ruota da Arisa, vincitrice dell'edizione 2014 di Sanremo, e Ligabue.

    Come il rocker emiliano, anche Stromae, al secolo Paul Van Haver, ha partecipato all'ultima serata del Festival nelle vesti di ospite, suscitando grande interesse negli spettatori a casa e in sala grazie ad una performance a dir poco Stromaecoinvolgente: una via di mezzo fra la voce di Jacques Brel e la presenza scenica di Adriano Celentano.

    Forte del sostegno di Fabio Fazio, che ha deciso di invitarlo anche alla puntata di domenica sera di Che tempo che fa, l'artista belga (ma con origini ruandesi) ha avuto la possibilità di far conoscersi al grande pubblico del nostro paese, riscuotendo un apprezzamento quasi istantaneo. Nel salotto di Fazio, oltre a Formidable, il pezzo presentato sul palco

    Continua »di Stromae, è suo l’album più venduto su iTunes
  • Arisa in ‘Controvento’ trionfa a Sanremo”: poco più di 30 caratteri con cui il Corriere della Sera ha diffuso via Twitter l’atteso verdetto sul vincitore della 64esima edizione del Festival della Canzone; un tweet breve e conciso, come nella migliore tradizione social, ma in questo caso fin troppo tempestivo, perché sul palco dell’Ariston ancora nessun nome era stato annunciato da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto, che per incoronare Rosalba Pippa (questo il vero nome della cantante) aspetteranno ancora qualche minuto.

    Il quotidiano milanese sarebbe stato dunque il primo a violare il cosiddetto “embargo”, la regola che vige a Sanremo e che interessa tutti i giornalisti presenti in sala stampa, cui il nome del vincitore viene dato in leggero anticipo per facilitare la scrittura dei giornali e la loro pubblicazione. Con la promessa, però, che non venga diffuso prima dell’annuncio ufficiale dei conduttori. Il tweet del Corriere, comparso invece in anticipo sul profilo ufficiale del

    Continua »di Sanremo 2014, polemica su Twitter: la vittoria di Arisa svelata prima dell’annuncio di Fazio
  • Sanremo 2014, vince Arisa

    Il Festival di Sanremo del 2014 è stato vinto da Arisa con "Controvento": in finale la cantante nata a Genova ma cresciuta a Pignola si è battuta con Raphael Gualazzi e Bloody Beetroots - in gara con "Liberi o no" - e Renzo Rubino, in corsa con "Ora".

    “Non so cosa dire, sono veramente contenta", ha dichiarato lei, a caldo: "La mia canzone è estremamente pop, e probabilmente era giusto che vincesse perché il Festival di Sanremo è una manifestazione pop. Sì, è vero, ero partita con la voglia che passasse ‘Lentamente’, ma sono contenta che ‘Lentamente’ piaccia comunque molto e la porterò avanti con me. Sono arrivata qui volendo vincere, mi sembra ovvio voler vincere se si partecipa a una competizione”.

    “Ci siamo divertiti moltissimo, è un grande onore essere fra i primi tre classificati e ringraziamo tutti”, ha detto Raphael Gualazzi, al quale ha fatto eco il socio Bloody Beetroots: “Avevo sempre vissuto il Festival da spettatore, parteciparvici è stata un’esperienza molto interessante.

    Continua »di Sanremo 2014, vince Arisa
  • Ecco l’ordine di ingresso in scena previsto per la serata finale del Festival di Sanremo.

    Giuliano Palma, “Così lontano”

    Noemi, “Bagnati dal sole”

    Ron, “Sing in the rain”

    Arisa, “Controvento”

    Francesco Sarcina, “Nel tuo sorriso”

    Perturbazione, “L’unica”

    Giusy Ferreri, “Ti porto a cena con me”

    Francesco Renga, “Vivendo adesso”

    Renzo Rubino, “Ora”

     

    Ospite: Ligabue (“Il giorno di dolore che uno ha”, “Il sale della terra”, “Per sempre”)

     

    Antonella Ruggiero, “Da lontano”

    Raphael Gualazzi & The Bloody Beetroots, “Liberi o no”

    Cristiano De André, “Il cielo è vuoto”

    Frankie HI-NRG, “Pedala”

     

    Ospite: Stromae (“Formidable”)

     

    Fuori gara: Riccardo Sinigallia, “Prima di andare via”

     

    Comunicazione dei tre finalisti, poi esecuzione delle tre canzoni finaliste.

  • Cristiano De André e Alba PariettiCristiano De André e Alba PariettiNonostante le voci che hanno continuato a sussurrare di un riavvicinamento tra Alba Parietti e Cristiano De André nel corso di questo 64esimo Festival di Sanremo, sembra che tra i due, amici da quasi 30 anni e per un breve periodo anche fidanzati, le cose non si siano ancora aggiustate: lo dimostra la rapida “ritirata” che il cantante ha fatto nel corso di un’intervista a ‘Le amiche del sabato’ cui ha preso parte anche la Parietti.

    Il figlio di Faber, in gara sul palco dell’Ariston con la canzone ‘Il cielo è vuoto’, è intervenuto a sorpresa nella puntata di sabato 22 febbraio dello show condotto da Lorella Landi, rilasciando un’intervista sull'esperienza al Festival direttamente dalle vie di Sanremo; quando però la padrona di casa ha tentato di spostare l’attenzione sulla sua vita privata avvicinandosi alla Parietti, ospite in studio, qualcuno (presumibilmente un membro dello staff di De André) ha afferrato il cantante per un braccio trascinandolo lontano dalle telecamere e, forse, da

    Continua »di Sanremo 2014, a ‘Le amiche del sabato’ Cristiano De André “scappa” da Alba Parietti
  • Paolo Nutini viene accolto in sala stampa da una selva di fotografi e giornalisti alla ricerca di una foto: occhiali da sole, traduttrice al fianco (il suo accento scozzese è difficile da capire anche per chi mastica bene l’inglese), inizia a raccontare la sua cover di ieri sera di “Caruso” di Lucio Dalla: “La conosco fin da bambino, ma solo recentemente ne ho imparato e capito le parole - venendo in Italia, e sapendo che Lucio Dalla  era mancato da poco, mi è sembrata una scelta naturale. Semplicemente questo”.

    Poi accenna al nuovo album, “Caustic love”, in uscita ad aprile, di cui ieri sera ha suonato “Scream (funk my life up)”. "Mi sono preso del tempo per me, ho imparato a fare cose che non conoscevo, ho studiato - visto che ho lasciato la scuola presto”, dice dei 5 anni passati da “Sunny side up”, l’album precedente. “Le canzoni di questo album sono ovviamente diverse, semplificando… Ma in generale, il disco è un’avventura a mente aperta: ho suonato con grandi musicisti che non

    Continua »di Sanremo 2014: Paolo Nutini in sala stampa: 'Mi ha telefonato Celentano'
  • Sanremo 2014, gli ascolti della quarta serata

    Anche la quarta serata del festival di Sanremo 2014, dedicata alla riproposizione da parte dei cantanti in gara e dei loro ospiti di brani selezionati dal repertorio cantautorale italiano, è rimasta decisamente al di sotto dei dati di audience registrati lo scorso anno, nonostante un incremento degli ascolti sul giorno precedente: lo show è stato seguito in televisione da una media di 8 milioni 188 mila spettatori, con uno share del 37,97 per cento (mentre nel 2013 la serata del venerdì aveva raccolto una media di 11 milioni 036 mila spettatori, con il 48,17 % di share). Peggio di ieri era andata solo nel 2006 e nel 2008.

    Alla prima parte dello show, in onda dalle 20.54 alle 23.50, hanno assistito 9 milioni 432 mila spettatori, con uno share del 36,97 per cento, mentre la seconda parte, in onda dalle 23.55 all'1.02, è stata vista da 4 milioni 915 mila persone (share del 43,96 per cento). Nel 2013 la prima parte della quarta serata aveva raccolto 13 milioni 036 mila spettatori (47,55

    Continua »di Sanremo 2014, gli ascolti della quarta serata
  • Ogni giorno, e fino a lunedì 24 compreso, Rockol tiene aggiornati i suoi lettori sulla “notorietà social” dei Campioni partecipanti al Festival di Sanremo. La classifica è ottenuta grazie al modello matematico Oboscore, ideato e realizzato da OBO Digital srl, che somma la percentuale di fan/follower e i feedback degli utenti registrati sui profili dei singoli artisti, a cui viene applicato un fattore moltiplicatore in funzione della tipologia di strumento. A poche ore dalla finale in testa c'è ancora Bloody Beetroots, con 230.170, incalzato da vicino da Francesco Renga, con 214.157, e da Noemi, terza con 132.192.

    Ogni giorno forniamo anche la classifica, aggiornata in tempo reale, delle canzoni partecipanti alla manifestazione più trasmesse dalle radio.

    La classifica airplay in tempo reale dei passaggi radiofonici delle canzoni di Sanremo è elaborata secondo i dati rilevati da Radio Airplay (http://radioairplay.fm) su un panel di oltre 195 emittenti italiane monitorate. Le graduatorie -

    Continua »di Sanremo 2014, la classifica social e quella dei brani più trasmessi dalle radio
  • Sanremo 2014: parla Stromae, ospite questa sera

    La presenza di Stromae come ospite straniero nella serata finale del Festival non lascerà indifferenti: l’artista belga presenterà “Formidable”, dall’ultimo “Racine Carré” uscito oltralpe lo scorsa estate in Francia, dove è stato un caso clamoroso da più di un milione di copie - da noi esce solo in questi giorni. Stromae riprodurrà sul palco il video della canzone, in cui fingeva di essere ubriaco, per filmare le reazioni dei passanti: “Molta gente in Francia ed in Belgio pensava che lo fossi davvero. Ma è una canzone sulla solitudine, sull’essere emarginati. Voglio che la gente rida di me, ma con un po’ di rimpianto, perché rappresento un uomo che vuole essere aiutato”, spiega alla stampa, raccolta in un albergo sanremese. Alto, allampanato, vestito con un impeccabile giallo tone sur tone. Gentile, educato, risponde con grazia e prima di andare via suggerisce di far vedere il video per capire cosa farà sul palco.

    Poi spiega la sua musica: “Il mio lavoro è patchwork di cose diverse:

    Continua »di Sanremo 2014: parla Stromae, ospite questa sera

Impaginazione

(340 articoli)